alter italienischer Witz

2 Antworten

Vom Fragesteller als hilfreich ausgezeichnet

Un genovese,di nome Dario, si trova in cattiva situazione

economica, per cui entra nella sinagoga e prega Dio: "Dio, per favore, aiutami, fammi vincere una lotteria, una qualsiasi delle tante che ci sono. Cosi’ sistemo i miei affari e la mia famiglia". Viene il giorno dell’estrazione, ma in nostro amico non vince. La settimana dopo ritorna nella sinagoga: "Dio, per favore, sono disperato, se non vinco sono rovinato, io, mia moglie e i miei figli. Fammi vincere alla lotteria". Ma anche questa volta non vince nulla. Cosi’ la storia si ripete per varie settimane senza che l’ebreo vinca nulla. Un giorno dopo l’ennesima preghiera nella sinagoga Dio si fa vivo con lampi e tuoni ed esclama: "Dario, insomma, io ti voglio aiutare, ma vienimi incontro: compra un biglietto!".

Ciro "San Gennaro, sono disoccupato, fatemi una grazia, fatemi vincere 50 milioni alla Lotteria, vi prometto che 5 milioni li lascio alla vostra chiesa per i restauri."Passano quindici giorni ma Ciro non vince e ritorna da S. Gennaro.Ciro "San Gennarì, voi non mi avete ascoltato ed io sono ancora di più nei guai, adesso sono rovinato coll'usuraio, vi prego, fatemi vincere 100 milioni alla Lotteria, vi prometto che 10 milioni li lascio alla vostra chiesa per i restauri."Passano altri 15 giorni ma Ciro non vince e ritorna da S. Gennaro, gli chiede una grazia, quella di vincere un miliardo alla lotteria e promette che 200 milioni li avrebbe lasciati alla sua chiesa per i restauri.Mentre Ciro sta uscendo dal tempio, si sente una voce cavernosa "Cirooooooooo"Ciro "O maronna, e chi è? Siete voi S. Gennarino bello ?"S. Gennaro "Si Cirooooo, sono iooooo"Ciro "Dite, dite, S. Gennaro"S. Gennaro "Ah Cì, te lo vuoi comprare questo cavolo di biglietto della lotteria, o no?"

Was möchtest Du wissen?